mercoledì 11 luglio 2007

energie #1

Presentandovi il lavoro di una giovane artista vogliamo proporre una riflessione seria: ma quante energie suda questa terra? Secondo noi tante. E' nostro compito, della società civile tutta, non lasciarle evaporare. Abbiamo necessità di conoscere quante energie esprime questo territorio per poterle metterle in rete. Segnalatecele.
"Energie" inizia dunque con Claudia Zicari, artista castrovillarese, nata a Bergamo e vissuta per molti anni a Roma, che ad un certo punto della sua vita ha deciso di scommettere su questa nostra città, facendolo con ciò che gli riesce meravigliosamente bene: l'arte. Lei è un'energia da catturare e valorizzare. Noi l'abbiamo fatto. Ora la palla passa a voi.
Le opere sono di Claudia Zicari.
Atelier Athanor - via Francesco Petrarca n°2.
'900 (uno di quattro pezzi) - 1998

Paesaggi - 2000

Il bagaglio di Esterina (uno di quattro pezzi) - 2006

Per il tuo sesto compleanno - 2006

La stanza (1) - 2006

La stanza (2) - 2006

Il gioco della sera - 2007

Le foto sono di Franco Di Benedetto - Grafimedia Castrovillari.
Claudia a commento delle sue opere ci suggerisce un passaggio (cit. p. 46) della poesia di Cristina Campo, tratta da "La tigre assenza" dal titolo "Diario Bizantino":

Kat-olos.

[...] Due mondi - e io vengo dall'altro.

La soglia, qui, non è tra mondo e mondo

né tra anima e corpo,
è il taglio vivente ed efficace
più affilato della duplice lama
che affonda
sino alla separazione
dell'anima veemente dallo spirito delicato
- finché il nocciolo ben spiccicato ruoti dentro la polpa -
e delle giunture degli ossi
e dei tendini dalle midolla:
la lama che discerne del cuore
le tremende intenzioni
le rapinose esitazioni
Due mondi - e io vengo dall'altro.
Salvatore Dessì & Armando Garofalo

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Lo spirito di Diaframmi deve essere quello di sprigionare le tante energie che questa città possiede ma che per tanto tempo sono rimaste soffocate!

Alex ha detto...

Opere intense...quanto bello c'è in giro e non lo conosciamo! Brava Claudia. Bravi a voi di diaframmi.